Dipartimento di Scienze della Formazione


Corso di Laurea in Educatore Professionale Coordinatore dei Servizi Educativi (LM 50)



Bacheca personale della Prof.ssa MARINA D'AMATO



ricerca un messaggio nella bacheca della Prof.ssa MARINA D'AMATO



Sociologia dell’educazione e dell’infanzia 2017 - 2018




Lo scopo del corso è quello di individuare i tratti che caratterizzano la cultura e la società dell’infanzia. Verranno prese in considerazione le idee, le rappresentazioni sociali che definiscono il mondo dei bambini al fine di predisporre una mentalità e una prassi capace di cogliere la centralità dell’infanzia in ogni cultura.

Il corso verrà articolato in tre parti: nella prima, storica, verrà ripercorsa la storia dell’infanzia in occidente e nel mondo (Stati Uniti, Giappone e Cina) al fine di sottoporre agli studenti la dimensione culturale della condizione infantile; nella seconda parte verranno presi in esame gli ambiti in cui l’infanzia agisce: la famiglia, la scuola, il gruppo dei pari, il contesto culturale e sociale; – sarà considerato con particolare attenzione il processo di socializzazione all’interno del dibattito tra natura e cultura fino all’individualizzazione del sé; – verranno esaminati i giochi e i consumi culturali, mediatici e non come ambiti privilegiati della ricerca empirica sul tema. Nella terza parte verranno prese in esame le metodologie più adatte all’analisi dell’infanzia, sia quantitative che qualitative.



 Testi




  1. Marina D’Amato, Ci siamo persi i bambini, Laterza, Roma;


  2. Marina D’Amato, Per una sociologia dell’educazione e dell’infanzia, dispense 2013-2014, Roma (in vendita presso la libreria Libripoli);


  3. Marina D’Amato, Telefantasie, (primi 4 capitoli) Franco Angeli, Milano.




  1. Un testo a scelta tra:



- Marina D’Amato, Musei e identità sociale, Le Lettere, Firenze;

- Marina D’Amato, Immaginario e satanismo, Universitaria, Pavia;

- Milena Gammaitoni, Storie di vita di artiste europee, dal medioevo alla contemporaneità, Cleup, Padova;

- Marina D’Amato, Ragioni e Sentimenti, (parte in italiano), RomaTrE-Press, Roma, 2016.

 



Ospiti






















































Data

Docente

Argomento

Digitale

28/03/2018

Dott.ssa Katiuscia Carnà

Kotha. Donne bengalesi nella Roma che cambia

http://www.ediesseonline.it/catalogo/sessismoerazzismo/kotha-donne-bangladesi-nella-roma-che-cambia

05/04/2018

Prof.ssa Anna Oliveiro Ferraris

Comuinicazione e manipolazione

http://www.oliverio.eu/anna/curriculum_anna.htm

10-12/04/2018

Prof.ssa Doris Bühler-Niederberger

Fase di vita dell'infanzia Approcci teorici, attori e spazi di azione

https://www.sozfam.uni-wuppertal.de/personal/prof-dr-buehler-niederberger.html

17/04/2018

Dott. Maurizio Quilici

Evoluzione del padre dalla preistoria ad oggi

http://www.ispitalia.org/

3-8/05/2018

Dott. Edmondo Grassi

- Weber e Durkheim: prospettive classiche nell’era contemporanea.

- L’immaginario contemporaneo. Nuovi paradisi artificiali

edmondograssi.wordpress.com

 

 

 

 





Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 22/05/2018 Autore: MARINA D'AMATO

12/04/2018 Prof.ssa Buhler - Solidarité generationelle Materiale didattico - Dispense
12/04/2018 Prof.ssa Buhler -Le regard des experts sur l’enfantdecfinal Materiale didattico - Dispense


Corso IMPARARE LA TV



Corso on-line

IMPARARE LA TV



 

Introduzione al corso on-line    

“Imparare la TV” è un corso di educazione alla fruizione televisiva, pensato per bambini e per ragazzi, perché imparino a guardare in libertà la televisione, oltre che per gli insegnanti e i genitori, che hanno il compito di sviluppare nei minori la formazione di una coscienza critica.

I contenuti sono qui analizzati nella cornice dei generi televisivi che, trattandosi di spettacoli per i minori, sono sintetizzabili nei filoni dell’informazione, dell’intrattenimento e della fiction. Per illustrare le fasi di costruzione della comunicazione televisiva, nei suoi vari aspetti, e la conseguente “manipolazione” dei dati grezzi, il telespettatore viene invitato a osservare quel che accade davanti, dentro e dietro il teleschermo.

Il corso “Imparare la TV” è articolato in 10 Video-lezioni.

 

Di seguito i link ai quali è possibile visualizzare e scaricare le video-lezioni on-line per uso personale ed esclusivamente a fini didattici*:

 

Video-Lezione n. 1 La distinzione tra fiction, intrattenimento e informazione

https://www.dropbox.com/sh/iz0znrsz0st6nm4/AAAydFSdVDfJxOBpAJAgQ8x8a?dl=0

 

 

Video-Lezione n. 2 La fiction come regno delle emozioni

https://www.dropbox.com/sh/zm15tqryu75wa2d/AAANSlwmfcHFAEyEu5902693a?dl=0

 

Video-Lezione n. 3 La serie e i serial 

https://www.dropbox.com/sh/vgf4letfgk44t6v/AADKr_1Ldk_ik-zEt28ZEuIXa?dl=0

 



Video-Lezione n. 4 La situation comedy

https://www.dropbox.com/sh/llbv4ywfbz738pl/AADxe_99_hhZf9Ala3-7zoa5a?dl=0

 



Video-Lezione n. 5 Viaggio nei cartoni animati

https://www.dropbox.com/sh/pb7rdffvpzrbnh9/AACsrauxUzC7szd8UviAfM05a?dl=0

 

 

 

Video-Lezione n. 6 L’informazione tra specchio e lente deformante della realtà

https://www.dropbox.com/sh/jj9bl8gltvdkehv/AAD3t2LKOn15PBZWcnrtfh0Ba?dl=0

 

 

Video-Lezione n. 7 I telegiornali e la globalizzazione dell’informazione

https://www.dropbox.com/sh/37nmei78zr451ui/AADZejH75Fgj8SbzX479FfPza?dl=0

 

 

Video-Lezione n. 8 La televisione come strumento di divulgazione del sapere

https://www.dropbox.com/sh/fxu7y3a5hgs9rfs/AADelv6x5jjtubo162kPXKUka?dl=0

 

 

Video-Lezione n. 9 Storia e caratteristiche del varietà

https://www.dropbox.com/sh/ntxsztpqchskpia/AAA9wsXxgsuHUpO0RLnC2rjta?dl=0

 

 

Video-Lezione n. 10 Struttura di un palinsesto e logiche della programmazione televisiva

https://www.dropbox.com/sh/co8ybdj88y3tu6u/AAAPLVMcA_8bbMq5qakguG34a?dl=0

 

 

* Avvertenze generali sulle condizioni d’uso delle risorse elettroniche coperte da copyright

La protezione del seguente materiale elettronico coperto da copyright prevede che il materiale, o qualsiasi sua parte non sia copiato, venduto o altrimenti distribuito ad eccezione di quanto consentito nelle avvertenze relative al copyright e alle condizioni d'uso definite da ciascun editore o dietro sua autorizzazione scritta. Tutti i diritti sono riservati. Il materiale è di proprietà degli editori ed è protetto dalle leggi di copyright nazionali e dai trattati internazionali. E' vietata la riproduzione, la distribuzione e la vendita del materiale elettronico o di qualsiasi sua parte ad eccezione dell'uso personale o interno e di quanto consentito nelle avvertenze relative al copyright e alle condizioni d'uso definite da ciascun editore. Qualsiasi riproduzione o uso non consentito costituisce una violazione dei termini e delle condizioni del contratto e può causare la cessazione del contratto. La violazione del copyright costituisce reato.

 

Agli studenti, in quanto utenti autorizzati, è consentito per uso personale a fini di studio:

Ø  far ricerca e visualizzare il materiale elettronico ottenuto come risultato di una ricerca;

Ø  salvare e scaricare i risultati della ricerca;

Ø  utilizzare parti del materiale a scopo didattico



Non è consentito:

Ø  diffondere in maniera sistematica il materiale in oggetto né sue componenti a persone o enti non autorizzati in nessuna forma.

 



Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 22/04/2018 Autore: MARINA D'AMATO

27/04/2016 video lezioni Imparare la TV Materiale didattico - Dispense


La retorica per insegnare e per fare un discorso



Si invitano tutte le studentesse e studenti a visionare il corso in oggetto.


 


La retorica per insegnare e per fare un discorso

 

Roma, 28-29 maggio 2018

(orario 9.30-16.30)

28 maggio: presso Centro Congressi iCAVOUR, in via Cavour 50, 00185 Roma

29 maggio: presso Fondazione CRUI – Piazza Rondanini, 48 – 00186 Roma

 

 

La Fondazione CRUI organizza un corso di due giornate, 28 e 29 maggio 2018, dal titolo “La retorica per insegnare e per fare un discorso”.

I contenuti del corso sono:

-          Le tecniche del teatro per gestire il corpo;

-          Le tecniche della retorica e dell’argomentazione per preparare una lezione e un discorso;

-          Preparare un discorso o una lezione in stile TED;

-          Esporre un discorso o una lezione in stile TED.

 

Il corso punta a trasferire le tecniche della retorica per la didattica e per il public speaking che possono essere utilizzate sia per gestire al meglio una lezione sia in occasione di convegni e di riunioni importanti.

 

I destinatari del corso sono: responsabili della comunicazione delle università, docenti, ricercatori, personale tecnico e amministrativo. Le saremmo grati se potesse aiutarci a dare diffusione di questo avviso a Colleghi che potrebbero essere interessati.

Per saperne di più consulti la pagina informativa con la locandina che contiene tutte le informazioni sul corso e con la scheda di registrazione per potersi iscrivere:https://www.fondazionecrui.it/argomenti/corsi-e-seminari/

 

Qualora volesse esprimere l’interesse al corso per una eventuale replica in un’altra data, le ricordiamo che la Fondazione CRUI ha pubblicato online un modulo per la raccolta delle manifestazioni di interesse ai corsi e seminari al seguente linkhttps://goo.gl/EuOYs9

Augurandoci che l’iniziativa possa essere di suo interesse, le inviamo i più cordiali saluti.

La Segreteria Attività Formative della Fondazione CRUI


Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 27/03/2018 Autore: MARINA D'AMATO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Convegno "Padri e figli" - 19 marzo 2018



Si comunica che lunedì 19 marzo 2018, ore 11.00 avrà luogo il convegno internazionale



PADRI E FIGLI. GIORNATA DI STUDI SULLA PATERNITA’ IN ITALIA



presso l'Aula Nuova, secondo piano dell’ala di Castro Pretorio - Via Milazzo 11 b - Roma In allegato troverete il programma della conferenza.



Inoltre, si comunica a tutte le studentesse e studenti che è possibile partecipare al convengo registrando la propria presenza al seguente link (posti disponibili n.40) al fine dell'ottenimento dei crediti formativi per il tirocinio interno: :



https://goo.gl/forms/2svSUdt0AbROWLlu2



Cordialmente.








 __________________________________________________________________________________

 

  

PADRI E FIGLI.GIORNATA DI STUDI SULLA PATERNITA’ IN ITALIA

Lunedì 19 marzo 2018, ore 11.00

Aula Nuova, secondo piano dell’ala di Castro Pretorio - Via Milazzo 11 b - Roma

 

 

ORE 11 – Modera l’incontro Marina D’Amato

 



Indirizzo di saluto

Lucia Chiappetta Cajola Prorettore vicario Università Roma Tre Massimiliano Fiorucci,

Direttore Dipartimento Scienze della Formazione

 

Introduzione

Marina D’Amato Università Roma Tre Maurizio Quilici

Istituto di Studi sulla Paternità

 



François de Singly


Università Paris Descartes, Sociologo

“Le nuove forme di attaccamento al padre”

 



Carmela Covato


Università Roma Tre, Pedagogista

“Figlie di padri esemplari. Storie di vita fra Sette e Ottocento" ”





Linda Laura Sabbadini


ISTAT

“Ruoli paterni: una visione statistica”

 



Simona Argentieri


Psicoanalista

“Padri e figlie, il problema dell'intimità"

 



Anna Oliverio Ferraris


Università La Sapienza, Psicologa

“I nuovi padri, nella relazione con i figli e con le loro madri”

 



Giuseppe Magno


Magistrato

“Affidi condivisi e convivenze separate”

 



Nadio Delai


Ermeneia - Studi & Strategie di Sistema, Sociologo

“Da un antico rifiuto di ruolo a una domanda emergente di paternità autorevole”




Margherita Lamesta Kreber leggerà alcuni brani e poesie sul padre.



 

ORE 14.30 – Modera l’incontro Maurizio Quilici

 

Paternità e buone prassi. Strategie e orientamenti nella realtà associativa”

 

Partecipano:

 




  1. Ritagrazia Ardone (IRMeF – Istituto per la Ricerca e la Formazione sulla Mediazione Familiare)


  2. Francesco Belletti (CISF – Centro Internazionale Studi Famiglia)


  3. Monica Aitanga Leva (I.S.P. – Istituto di Studi sulla Paternità)


  4. Fabio Nestola (FE.N.Bi – Federazione Nazionale per la Bigenitorialità)


  5. Annina Lubbock (Il Giardino dei Padri)


  6. Marco Meliti (Associazione Italiana di Diritto e Psicologia della Famiglia)


  7. Lillo Di Mauro (Consulta Penitenziaria di Roma Capitale)


  8. Pierfrancesco Bernacchi (Fondazione Collodi)


Conclusioni di Arnaldo Spallacci, sociologo I.S.P.




Il convegno è riconosciuto come tirocinio interno per gli studenti del Dipartimento di Scienze della Formazione. Gli attestati saranno rilasciati al termine degli incontri.


Segreteria organizzativa: Dott. Edmondo Grassi, edmondo.grassi@uniroma3.it











Indice: Avvisi - Comunicazioni

Pubblicato il: 15/03/2018 Autore: MARINA D'AMATO

15/03/2018 Programma "Padri e figli" Programmi - Laboratori
17/03/2018

Locandina mostra Biblioteca

Altri files - Altro


Sociologia generale 2017/2018



Scopo del corso è quello di fornire strumenti di analisi e previsione dei fatti sociali con specifico riferimento alle istituzioni scolastiche e alla formazione dei cittadini. Verranno trattate le teorie interpretative del contesto sociale, sia da un punto di vista storico e contemporaneo. Particolare attenzione verrà dedicata alla metodologia di indagine sociologica sia qualitativa che quantitativa soprattutto in funzione delle necessità di comprensione del contesto scolastico e familiare.

Con lo studio della Sociologia generale lo studente sarà in grado di conseguire i seguenti obiettivi formativi.

In termini di conoscenza e comprensione:

- identificare, indagare e comprendere i principali orientamenti della teoria del pensiero sociologico;

- apprendere i fondamenti dell'epistemologia sociologica.

In termini di applicazione della conoscenza e della comprensione:

- apprendere gli elementi caratterizzanti dell’approccio allo studio del mutamento sociale, delle sue caratteristiche e dei suoi concetti di base;

- identificare, analizzare e comprendere i fenomeni dei processi di sviluppo sociale.



Testi d’esame:

1) Manuale Bagnasco, Cavalli, Sociologia generale, Il Mulino;



2) M. D’Amato, Ci siamo persi i bambini, Laterza, 2014;



3) testo a scelta tra (qualsiasi edizione):

Max Weber, L'etica protestante e lo spirito del capitalismo;

Emile Durkheim, La divisione del lavoro sociale;

Herbet Marcuse, L'uomo ad una dimensione;

Erving Goffman, La vita quotidiana come rappresentazione;

Edgar Morin, I sette saperi necessari all'educazione del futuro;

Michel Foucault, Sorvegliare e punire;

Alain Touraine, La globalizzazione e la fine del sociale. Per comprendere il mondo contemporaneo;



4) testo a scelta tra:

M. D'Amato, Telefantasie, Nuovi paradigmi dell'immaginario, Franco Angeli, Milano, 2009;

M. D’Amato, Museo e identità sociale. Proposte di mediazione culturale, Le Lettere, Florence 2011;

M. D’Amato, Finzione e mondi possibili. Per una sociologia dell’immaginario, Universitaria, Padua 2011;

M. D’Amato, I teleroi, Editori Riuniti, Rome, 1999;

M. Gammaitoni, Storie di vita di artiste europee, Dal medioevo alla contemporaneità, Cleup, 2013;

M. Gammaitoni, Le arti e la politica, le risposte della sociologia, Cleup.


Indice: Didattica - Programmi

Pubblicato il: 12/03/2018 Autore: MARINA D'AMATO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Lezioni e ricevimento studenti



Si comunica a tutte le studentesse e studenti i giorni e gli orari delle lezioni di:



- Sociologia dell'educazione e dell'infanzia

  - martedì, 11.00-14.00, aula 10;

  - giovedì, 11.00-14.00, aula 8.



- Sociologia generale:

  - martedì, 14.00-16.00, aula 17;

  - giovedì, 14.00-16.00, aula 18.



Inoltre, per i mesi di marzo, aprile e maggio il ricevimento studenti è spostato al mercoledì dalle ore 11.00 alle ore 13.00.



Cordialmente.


Indice: Avvisi - Ricevimento

Pubblicato il: 06/03/2018 Autore: MARINA D'AMATO

Nessun file allegato per questo messaggio.


Padri che cambiano - 1° Rapporto sulla Paternità



In seguito all'incontro del giorno 23 marzo 2017, si pubblica in allegato, il 1° rapporto sulla Paternità - Padri che cambiano.



 


Indice: Didattica - Materiale didattico

Pubblicato il: 31/03/2017 Autore: MARINA D'AMATO

31/03/2017 Padri che cambiano - 1° Rapporto sulla Paternità Materiale didattico - Dispense



Documenti

Home

cartella C.V.
file C.V. D'Amato.pdf